giovedì 17 febbraio 2005

morbido e gustoso al tatto.

"Adesso inclina il bicchiere, quello è l'archetto, ti indica la quantità di acqua che contiene ma serve più per i rossi"
"buono"
"si, può andare, adesso annusa. Non così, infilaci tutto il naso dentro"
"bell'odore."
"Fragole, odori di bosco, asparagi, ci sento anche un po' di... formaggio francese"
"Si si, le fragole, ma il formaggio francese proprio non lo sento"
"ma, ma... hai una gomma in bocca?"

Due amici, uno si sposa tra una settimana. Un vacanza tra degustazioni di vini e cibi ottimi, almeno nelle intenzioni.
Due modi diversi di vivevere la vita, una bella storia, da sabato a sabato. Chi ama il vino non può perderselo. Un film con risvolti anche poetici. Di sera sotto il portico di una casa, il protagonista, il vino, viene raccontato in maniera commovente, nelle sensazioni che suscita in due dei protagonisti. Il primo raccontando della vita dell'uva sensibile che darà vita poi al Pinot Nero, la seconda parlando della vita del vino.
E' una storia articolata e per molte scene divertenti, con risate grasse, di pancia.
All'uscita la sensazione che si ha è di essere andati a vedere un grande film.

Sydeways.

4 commenti:

Fab ha detto...

Confermo!
In più sembra ispirarsi a certe persone di mia conoscenza. Difficile non immedesimarsi...

il fravecatore ha detto...

...non voglio sapere a chi ti riferisci...

Fab ha detto...

Più di una persona... me compreso.
Cmq mi ha fatto venire voglia di farmi una bella bevuta!

il fravecatore ha detto...

ieri sera 5 bottiglie di vino per 6 persone, poi c'è chi beve di più, chi di meno. Lo sai come vanno certe cose.

era il complanno del maestro.