mercoledì 6 aprile 2005

Il pastore ed il gregge di pecore...

Attenzione: Avviso per i deboli di cuore e per i cattolici. Non leggete questo post potrebbe offendere la vostra sensibilità.

Mo basta mo... Non ce la faccio a vedere foto di questo gregge di pecoroni in attesa di poter scattare la foto del cadavere del Papa in fila per ore, si parla di 24 ore di fila per arrivare al cadavere.


Giornalista: "secondo lei quanto c'è ancora di spiritualità in tutto questo?"
Intervistata: -pausa- "tutto."


Tutto chè? Per poter dire io c'ero? e se ti si scarica il telefonino un attimo prima di arrivare al Papa che fai? piangi? cerchi una presa della corrente?
Non sono insensibile, non mi potete liquidare così. Quello a cui stiamo assistendo è una vergogna per l'umanità. Non è un grande sentimento di partecipazione è l'esasperazione di un sentimento.

Il lato positivo è che da domani, per almeno 2 milioni di persone, la coda alla posta sarà una passeggiata.


1 commento:

cardillo ha detto...

vedi, la questione non e' la tua sensibilita', te lo ripeto!!!!
e' la tua ostinazione a credere nella superficilita di quella gente, che e' molto di versa da te.
mi spieghi perche' credi che stiano li' soltanto per dire io c'ero???
vedi, manifesteri la stessa idiozia se io fossi convinto che tutti quelli che stanno su internet, per chattare o per fare comunity non lo fanno altro per cercare porcate e magari la loro sola sensibilita' la dimostrano soltanto quando si fanno una sega su siti di pedofili...
ma non lo credo!!!