lunedì 13 febbraio 2006

notizie dell'omone.

Oggi dovevano spostarlo al S. Lucia ma, a quanto pare, dovrà rimanere in quell'ospedale ancora per un po', forse fino a giovedì.
Il problema è che da un po' di giorni ha la febbre e gli si è gonfiata una caviglia. Potete da voi immaginarvi l'incazzatura, nostra, ma soprattutto sua.

Da quando è cominciata questa storia orrenda digerisco le notizie in tre passaggi:
  • mi incazzo

  • accetto la nuova realtà

  • penso al nuovo futuro possibile


La cosa bella, sarebbe avere maggior controllo su quello che sta succedendo, invece siamo costretti ad aspettare e prenderci per buono qualsiasi notizia.

Intanto ha mosso un dito del piede. Non è un'invenzione, ci sono dei testimoni. L'ha mosso involontariamente, l'ha mosso in ritardo ma si è mosso.
"guardate adesso muovo un dito del piede" ma non succedeva niente, poi tra una chiacchiera e l'altra, qualche minuto dopo, il dito si è mosso. Che sia solo un problema di ritardi?
Prendiamo anche questa come nua buona notizia e andiamo avanti, è l'unica cosa che possiamo fare.

1 commento:

Peri-Peri ha detto...

ditegli che gli siamo vicini.... sempre.