mercoledì 11 luglio 2007

Ci sono le stelle.

La casa rimbomba ancora della mancanza di un arredamento. Ieri ho acceso lo stereo e si sente una schifezza, avrei dovuto pompare a palla il volume ma il silenzio del circondario me lo ha impedito. Avrei tanto voluto ascoltare il nuovo CD di Zorn che mi è appena arrivato. Stasera romperò ogni indugio e farò un test per capire quanti e quali sono i miei vicini, stereo a palla e a chi arriva incazzato offro un bicchiere di birra.
Mi rimangono ancora un miliardo di cose da fare e non sto un attimo fermo. Ieri mi sono messo a montare un divano letto ikea che c'era già in casa e nel frattempo ho dato da mangiare alle mie zanzare, avrei già finito se fossi riuscito a raddrizzare un perno fatto a boomerang. Stasera ci riprovo. Devo ancora dare un aspetto al mio armadio, non so dove cercare le mie cose. Il posto è bello ma mi mancano le abitudini che rendono la vita di tutti i giorni più facile. In compenso, sopra casa mia ci sono le stelle in città non è una cosa banale.

1 commento:

giuli@ ha detto...

oh, non fare incazzare i vicini in mia assenza... aspetta almeno che io torni a roma :D

p.s. comunque quelli della porta accanto tornano dopo l'estate... ;)