giovedì 30 giugno 2005

non mi fate essere volgare...

Non voglio essere volgare perchè ci sono le signore, ma il sentimento che nutro per Ikea non è dei migliori.
Alle 10 e mezzo circa, la nostra padrona di casa ci viene a far visita, ragazza simpatica e disponibile, si parla di bollette e pagamenti, appena va via partiamo per ikea. Abbiamo prenotato il furgone per l'una e mezza, abbiamo due ore di tempo.
Comincia il nostro giro tra mobili e coppiette, vorrei proprio sapere come fà l'estate a spogliare così bene le femmine, sono trucchi che non dovrebbe tenersi per se...
Il tempo di arrivare al reparto bimbi e mi accorgo che non c'è più tempo per fare niente. E' la relatività: all'allungarsi dello spazio il tempo si accorcia, e di metri da percorrere da Ikea ce ne sono parecchi...
Corriamo in direzione dell'uscita arraffando alla ceca sugli scaffali cose utili e presunte tali. E' così che Ikea ti frega... poi stai lì ad incolpare gli altri, ma chi ha preso questo, chi ha preso quest'altro? Sono le domande a cui l'umanità non è riuscita a dare una risposta.
Il carrello porta mobili è strapieno, abbiamo preso due scrivanie, un mobile porta vestiti, un tavolino, una cassettiera e una sedia... poi c'è il carrello delle cose inutili.
Cazzo, ci siamo scordati di prendere uno scatolo, il mobile di Genanro era stipato in due scatole, 1(2) e 2(2). Corriamo a prenderlo e siamo costretti a portarlo a spalla. Dovete sapere che la particolarità dei mobili di Ikea non si limita al loro design e al costo contenuto ma anche all'imballaggio che non accetta spazi vuoti. Così ti ritrovi ad alzare una scatola dal peso specifico che farebbe impallidire il piombo. Le ho aperte quelle scatole , non c'è un grammo di polistirolo o di materiale da imballaggio, solo ed esclusivamente legno pressato.
Un'ora, il noleggio del furgone si paga ad ore, e noi ci mettimo un ora, precisa, andando con calma. Roma è vuota è un giorno di festa, tutti i negozi sono chiusi e fa un caldo bestiale, per strada non c'è nessuno. Ve lo dico in confidenza, all'andata ho trovato 10 semafori di seguito verdi.
Torniamo a casa in scooter ma ci fermiamo ad uno dei pochi bar aperti. Serve qualcosa di fresco e dissetante.
Il divertimento non è mica finito, ci aspetta il lato più divertente di andare a fare gli acquisti da Ikea... il montaggio. L'unica regola è "seguire le istruzioni". Non si capisce niente, ci sono mille pezzi sparsi tutti simili e l'impresa sembra impossibile. Cominci a montare e tutto ti sembra privo di senso poi ad un tratto capisci che il sopra è il sotto e ti senti soddisfatto, il tuo mobile prende forma e la cosa da non sottovalutare è che ha la stessa forma di quello che hai visto in esposizione. Da non crederci.
Da non crederci che ho invertito due pezzi e adesso la mia cassettiera ha in bella vista un pezzo di legno grezzo, invece di quello rivestito in finto legno marrone che è nascosto in qualche parte all'interno! E' quasi impossibile che lo rismonti, anzi è impossibile. Troverò un'altra soluzione avrò un mobile Ikea personalizzato, solo mio.
Adesso la stanza è al completo e mi sento discretamente soddisfatto, le cose futili ci sono, adesso tocca riempirla di storie e di ricordi.

8 commenti:

Marco ha detto...

Avrei scommesso svariate migliaia di euro che nel montare i mobili avreste rotto qualche parte indispensabile e invece niente!!
wow!! Siete sopravvissuti ad una della più grandi catastrofi del nostro secolo: IKEA!!

Freeariello ha detto...

Mi aspettavo un'adeguata documentazione fotografica con facce eloquenti e tutto...

il fravecatore ha detto...

Siamo sopravvissuti è vero, ma non senza perdite. Abbiamo perso la salute e le facce eloquenti, però ci rimangono i mobili.

Anonimo ha detto...

Non credo che la cosa ti consolerà, ma anche la mia libreria BILLY ha un ripiano montato al contrario, fortunatamente l'ultimo in basso, e sopra ci sono abbastanza cose inutili da nascondere il bordo di legno grezzo. L'idea migliore è quella di personalizzare...
la Trota

Anonimo ha detto...

il segreto è comprarli in "legno base", cioè color legno senza pittura... cosi' non cè un dentro o un fuori... poi te li pitturi come ti pare... io ho il tavolo bordeaux e le sedie "blu elettrico"!!!

Straniero

il fravecatore ha detto...

Personalizzazione effettuata, adesso una striscia di cartoncino nero ricopre il pezzo incriminato ed il mobile è più bello. Ho anche messo le tende... ho una stanza belissima. :)

Gabri ha detto...

io sono bravissima a montare i mobili ikea!! la camera da letto l'ho fatta quasi da sola... ^^ e non ancora crollato niente!

Straus2 ha detto...

Complimenti davvero!
L'ultima volta ho cercato di montare un mezzo armadio che poi si è spaccato a metà :(
Naturalmente poi lìho riparato :)