giovedì 2 febbraio 2006

non si può fare.

La festa non si può fare, non possiamo piombare in un ospedale e festeggiare mentre intorno a noi c'è tutta gente che sta veramente male. Non possiamo nemmeno presentarci in cinquanta in punta di piedi, ci sarebbe un via vai fastidioso. La festa la posticipiamo a quando sarà in un luogo più accessibile. Nel frattempo gli abbiamo comprato una PSP e un paio di giochi, poi penseremo a riempirla e a passargli film e amenità varie.

Nel frattempo comunico con l'omone via sms (sporadici e di risposta ai suoi), il problema è che sembra preferire le ore notturne, quindi stanotte sono saltato dal letto alle 2 di notte e non sono più riuscito a prendere sonno, fino a stamattina, quando un'altra telefonata mi ha gentilmente svegliato alle otto. Era un altro collega che come prima cosa dice "ti ho svegliato?".

Non voglio aprire un dibattito sulla questione ma secondo me sarebbe importante capire che, domande come queste, sarebbe meglio porsele prima di comporre il numero.

2 commenti:

bubusea ha detto...

Fai tanti auguri all'omone da parte nostra e digli che appena lo trasferiscono e il via vai di visite si calmerà un po' arriverà anche il nostro turno!!!

Freeariello ha detto...

Concordo, sottoscrivo e mi accodo :-)