lunedì 8 giugno 2009

Non ho mai pensato che avremmo superato il 4% per una questione di realismo ma ho sperato tanto che si superasse in consensi il RC-PDCI. Sarebbe stato un messaggio forte di voglia di novità. La possibilità per una grande fetta dei compagni italiani che cercano un partito che li rappresenti di trovare un cammino politico moderno.

Mi auguro che le minime differenze tra questi due schieramenti, significheranno in futuro, un accorpamento del corpo elettorale delle donne e degli uomini di sinistra che rappresentano una grande fetta della popolazione italiana. I partiti devono tornare alla loro funzione iniziale di aggregazione non di divisione.

Vogliamo tornare in parlamento.

Abbiamo bisogno che sinistra e libertà continui ad esprimere il suo pensiero politico ed il suo programma anche dopo queste elezioni. Vi potete riposare per un po', ve lo concedo dopo la fatica elettorale, ma il partito dovrà lavorare tutti i giorni ed esprimere la sua linea politica con chiarezza. Stabilire un contatto con la gente e dare a loro risposte.

In bocca al lupo e non perdiamoci di vista.

2 commenti:

spiritokko ha detto...

Per una volta eravamo dalla stessa parte evidentemente :)
Dispiace anche a me, ma credo che ormai, non so ancora per quanto tempo, sarà difficile uscire dal mono/bi pensiero.
A parte il pensiero di chi è "anti" a prescindere...

pigliapost ha detto...

Mah, io non ho potuto votare e me ne pento, ma il risultato mi sconforta come se avessi votato e sperato!