mercoledì 7 settembre 2005

primo giorno nel nuovo ufficio.

Cammino guardandomi intorno in continuazione. E' evidente che non mi sento a mio agio. Cammino guardando le facce di queste persone, che non conosco e non mi va di conoscere, come un bambino il primo giorno di scuola. Ma io non sono un bambino al primo giorno di scuola e questa sensazione mi passa subito. Tutti sorridono, c'è chi mi guarda contento di vedermi qui. In molti stanno pressando perchè il mio gruppo si trasferisca la più presto in questa nuova sede. Loro non sanno che ci sarò solo oggi, che non mi sono ancora trasferito.
Dopo pranzo, però, mi portano nella stanza dei server, nel sottoscala. Devo configurare un server, è lì, è tutto mio. C'è una guardia all'ingresso che si segna i nostri nomi. La porta si apre e comincia lo spettacolo. Mi sento alice nel paese delle meraviglie. Ci sono decine di grossi armadi pieni zeppi di computer, un frastuono che ricorda tanto il rumore di un aereo e tanto freddo.
Il mio server è una bomba. Quasi mi emoziono quando mi accorgo della sua velocità. E' un biprocessore xeon da 3.4 Ghz con 3 HD da 176 Gb che metterò in RAID 1. Dietro di me si stagliano 4 server SUN e sulla destra mi vedo l'armadio enorme che contiene lo STORAGE (un armadio con tanti harddisk). Non sto a qui a raccontarvi il resto, ma i computer non sono affatto finiti...
L'installazione termina in men che non si dica, senza neanche un errore.
Dire che sono contento è poco ma il piacere massimo lo raggiungo quando esco da quella stanza e sento svanire lentamente il frastuono. Finalmente mi rendo conto che lavoro in una grande azienda.
Sto scrivendo dalla mia postazione, un openspace con la gente che ti cammina intorno. Non mi piace per niente, ma mi ci abituerò. Intanto domani torno nel vecchio ufficio, devo trovare una sistemazione per Zamy, la mia piantina. Non credo che potrò portarmela qui...

5 commenti:

Marco ha detto...

Un posto per Zamy si troverà di sicuro!!!
Ti aspetto al più presto

Straus2 ha detto...

Auguri per open space!
Io mi trovo malissimo, c'è sempre qualcuno che viene dietro e si fa i fatti miei. Voglio un ufficio tutto mio!

Freeariello ha detto...

Bello, sembrava la scena d in film... :-)

Anonimo ha detto...

si si... ma i soldi??

:-)

lello paZZerello

il fravecatore ha detto...

ma i soldi? ...i soldi non bastano mai!